Visite guidate

Venite a scoprire flora e fauna tipiche del Veneto

La Tenuta Civrana può essere esplorata attraverso una serie di visite guidate che vi porteranno a scoprire mondi così vicini eppure così diversi dalla nostra quotidianità. Un’occasione unica per scoprire la natura, i processi produttivi che stanno dietro al nostro cibo o, addirittura, un salto indietro nel tempo nella storia della Tenuta per riscoprire la vita e l’agricoltura di un tempo.

Escursioni: viaggio nella natura

Tenuta Civrana è il risultato di un complesso equilibrio ambientale che si è venuto a creare nel corso degli anni. Le superfici agricole coltivate, alternate a siepi, boschetti ed aree umide, hanno contribuito a creare gli ambienti adatti alla fauna che qui vanta oltre 170 specie di uccelli.
La presenza di habitat adatti alla fauna ha permesso di istituire la Zona di Protezione Speciale (ZPS) denominata “Garzaia della Tenuta Civrana”, che vanta un’estensione di 24 ettari, nell'ambito del progetto Natura 2000, con il quale la Comunità Europea vuole creare una rete di siti a tutela e conservazione della biodiversità presente ed attiva in Europa. La Garzaia viene identificata con la Zona di Protezione Speciale (ZPS) IT3250043 nel 2004 (DGR 2673/2004), inizialmente con il nome "Garzaia della Tenuta Civrana e Rezzonica" e successivamente corretto con quello attuale (DGR 4059/2007). Lo scopo della Comunità Europea, che ha scelto Tenuta Civrana quale sito di interesse europeo, è stato quello di creare un sistema coordinato di aree protette, caratterizzate dalla presenza di habitat naturali e di specie minacciate o rare a livello comunitario.

Flora

Come testimoniano i numerosi scritti storici, un tempo l’intera area era quasi completamente paludosa. Con l’attuazione di imponenti progetti, durati molti anni, si è raggiunta una bonifica delle aree paludose e ciò ha determinato anche una inevitabile modificazione del paesaggio e dell'ambiente di questo territorio. 
La maggior parte delle specie vegetali e degli ambienti naturali sono quindi spariti.
In controtendenza a tale gestione, Tenuta Civrana ha avviato da anni una serie di interventi che hanno portato alla creazione di nuovi ambienti naturali, tanto che oggi, accanto alle specie arboree piantumate come la farnia (Quercus robur), olmi (Ulmus minor) e carpini bianchi (Carpinus betulus), si possono trovare specie si sono insediate naturalmente e che rappresentano degli importanti indicatori di naturalizzazione come il Bolboschoenus maritimus, il Schoenoplectus tabaernemontani e il Schoenoplectus lacustris.

Fauna

La crescente sensibilità verso i temi ambientali, l’indirizzo colturale intrapreso ed i numerosi sforzi verso una maggiore diversificazione ecologica, hanno portato il territorio dell’azienda a rivestire un ruolo di primaria importanza nei confronti della fauna.
Gli investimenti messi in campo in favore di una ricerca scientifica, portata avanti in collaborazioni di Università e specialisti del settore, hanno permesso di rilevare la presenza in Tenuta Civrana di oltre 160 specie diverse costituenti la comunità ornitica. 
Fin dal 2004, l´area è stata oggetto di un analitico e mirato studio, tanto che il costante monitoraggio, dal punto di vista ornitologico, ha permesso di investire Tenuta Civrana della pregevole qualifica di sito di strategica importanza a livello nazionale. 
icona verza

Portate i vostri figli o i vostri alunni a riscoprire la natura! Telefonateci al 347 2220023!

Share by: